La città nella casa

24,00

Autore N. Fava
Collana: Ricerca – Melograno

La dichiarazione della pandemia Sars 2, COVID-19, 11 marzo 2020 determina cambiamenti a scala globale, inclusa l’università. La docenza si converte da presenziale a da remoto e diventiamo tutti “apprendisti”.

Disponibile

Descrizione

La dichiarazione della pandemia Sars 2, COVID-19, 11 marzo 2020 determina cambiamenti a scala globale, inclusa l’università. La docenza si converte da presenziale a da remoto e diventiamo tutti “apprendisti”.

L’Autrice coglie l’occasione per comprendere le dinamiche del cambiamento con gli studenti invitandoli a un progetto fotografico sull’esilio forzato dalla Pandemia, durante la quale la città entra nella casa e la casa cambia di significato e l’inutile diventa essenziale.

Gli studenti hanno eseguito una serie di quattro foto, che rappresentano “la città nella casa” mostrando gli spazi dell’abitare, del movimento, del lavoro e del divertimento rintracciati nell’intimità del luogo dove hanno trascorso il confinamento. Le foto sono accompagnate da brevi testi dove gli autori mettono in dubbio la quotidianità, la relazione con i familiari e gli animali, seguendo il metodo di ricerca che propone George Perec nel libro “Specie di spazi”.

Le foto ed i commenti degli studenti, che sono la parte centrale del libro, sono esaminate e commentate da prospettive complementari come l’antropologia, l’architettura, l’urbanistica, e la psichiatria con l’intento di esplorare nuove prospettive e paure di un mondo in cambiamento.

The declaration of the Sars 2, COVID-19 pandemic on 11 March 2020 resulted in massive changes on a global scale, including in university education as teaching switched from face-to-face to remote teaching and everyone become “learners”.

The author took the opportunity to understand the dynamics of change with her students by inviting them to submit a photographic project on the forced confinement in their homes in the initial months of the pandemic, during which the city entered the house, the house changed in meaning and the useless became essential.

The students took a series of four photos, representing “the city in the house” and showing the spaces of living, movement, work, and leisure found in the intimacy of where they were confined. The images were accompanied by short texts in which the authors question everyday life, relationships with family members and pets, following the research method proposed by George Perec in his book “Species of spaces”.

The pictures are examined and discussed from complementary perspectives such as anthropology, architecture, urbanism, and psychiatry, with the purpose of exploring new perceptions and concerns about a changing world.

Nadia Fava, architetto alla Università IUAV di Venezia e Dottore di Ricerca alla Universitat Politècnica de Catalunya, insegna Urbanistica all’Universitat de Girona, presso la quale è responsabile del gruppo di ricerca Architettura e Territorio.
Da anni intreccia l’insegnamento con la ricerca focalizzata sulla storia e teoria dell’Urbanistica, con una prospettiva volta all’intersezione con la sociologia urbana e ambien- tale e un approccio multidisciplinare e sensibile al contesto storico e culturale.
Il presente volume è il frutto di questa sensibilità alla storia ed ai momenti di cambiamento congiuntamente alla lunga traiettoria di ricerca svolta sulla didattica come campo di sperimentazione dell’insegnamento cooperativo tra docenti e studenti, che è stata ripetutamente finanziata da fondi europei.

Nadia Fava, architect at the IUAV University of Venice and PhD at the Universitat Politècnica de Catalunya, teaches Urban Planning at the Universitat de Girona, where she is head of the Architecture and Territory research group.
Nadia intertwines teaching with research focused on the history and theory of urbanism, from a perspective that intersects with urban environmental sociology and a multidi- sciplinary approach sensitive to historical and cultural contexts.
This publication is the result of Nadia’s responsiveness to history and moments of change together with her long research trajectory carried out in the field of education through experimentation with cooperative teaching between teachers and students, which has been repeatedly financed through European funds.

Informazioni aggiuntive

Anno pubblicazione

2021

Autore

A. Sjölander-Lindquist, F. La Cecla, G. Vizziello, N. Fava, N. Gilberg, P. M. Martinelli, S. Marini

Codice ISBN

978-88-944930-8-5

Pagine

132

Formato

17 x 24 cm

Ti potrebbero interessare…

RIMANI SEMPRE AGGIORNATO

Iscriviti alla nostra newsletter

Torna in cima