Dalla Pandemia alla Guerra

15,00

Autore D. Lisciotto

Collana: Ricerca – Melograno

La scoperta della nostra vulnerabilità al Covid produce una sensazione di vuoto angoscioso come trovarsi in un deserto senza sabbia, una sensazione che perseguita, terrorizza, destabilizza, indebolisce, separa. E poi arriva la guerra.

Disponibile

Descrizione

La scoperta della nostra vulnerabilità al Covid produce una sensazione di vuoto angoscioso come trovarsi in un deserto senza sabbia, una sensazione che perseguita, terrorizza, destabilizza, indebolisce, separa. E poi arriva la guerra. La guerra tra Russia e Ucraina è come un altro virus: uccide, spaventa in modo traumatico, producendo alcune difese come negazione, proiezione paranoidea (uno è buono, l’altro è cattivo). O così, oppure ci si trova nella scomoda ambiguità. Bisogna difendersi, non c’è vaccino, si ricorre ai rifugi dalle bombe, come per i conflitti psichici ai rifugi della mente. Donatella Lisciotto, psicoanalista a Messina, con semplice chiarezza annota una quantità di associazioni nate dalla pandemia e in ultimo dall’invasione dell’Ucraina, eventi che hanno modificato le abitudini in modo traumatico. In psicoanalisi il trauma è qualunque esperienza imprevista, di solito intensa, che avviene quando il soggetto non è ancora preparato ad affrontarla con adeguate difese. Può essere un evento singolo o ripetuto. L’autrice mostra a volte di usare la psicoanalisi per avere il coraggio di prendere in considerazione queste fonti di inquietudine, di affrontare la propria tempesta, rappresentarla in qualche modo e perfino trasformarla in qualcosa di creativo.

“Il Tempo… Ci vuole molto tempo… Ma è necessario esserci… Stare nelle cose… Sopravvivere alle offese”


Donatella Lisciotto
è psicologa e psicoanalista della Società Psicoanalitica Italiana (SPI-IPA). Vive e lavora a Messina dove svolge l’attività di libero professionista a tempo pieno. Particolarmente interessata alla declinazione della psicoanalisi nel sociale, deve la sua formazione a Maestri come Franz Siracusano e Paolo Perrotti e a un più recente e fecondo dialogo con Silvia Amati Sas. “Incontri” che hanno ispirato la realizzazione di associazioni in cui il metodo Psicoanalitico è appannaggio anche delle fasce di popolazione meno abbienti. Nel 2003 fonda il Laboratorio Psicoanalitico Vicolo Cicala e nel 2016 l’Associazione Sostieni un Paziente a Distanza per un sostegno psicologico a chi versa in condizioni psicologiche e sociali più precarie. Dal 2021 fa parte del Gruppo Per (Psicoanalisti Europei per i Rifugiati) della Società Psicoanalitica Italiana.

Destinatari
Psicologi, psicoterapeuti, psicoanalisti

Informazioni aggiuntive

Anno pubblicazione

2022

Autore

D. Lisciotto

Codice ISBN

979-12-805640-8-5

Pagine

104

Formato

13 x 19 cm

Ti potrebbero interessare…

Torna in cima