collane

Baobab

Psicologia

baobab.png

Warka

Mundo

Melo

Narrativa

Quercia

Memoriae

Melograno

Ricerca

Edizioni Bette è una casa editrice indipendente nata nel 2019 a Padova. L’intento è di dare voce a opere originali e originarie, secolari, innovative, curative, appartenenti a background culturali differenti. Si propone, così, l’obiettivo di pubblicare narrazioni all’avanguardia e testi di carattere scientifico in ambito psicologico, mantenendo uno sguardo aperto sul mondo e sulla sperimentazione creativa. La suddivisione delle Collane è declinazione di tale scopo:

  • Il Baobab è un albero di origine africana, maestoso e dalla forma caratteristica, e viene soprannominato “albero della vita”. Per la ricchezza di proprietà nutrizionali e terapeutiche si può associarlo alla Psicologia – in particolare alla clinica, che ha a che fare con la cura.

 

  • Il Warka èuna pianta di bambù nata da un’invenzione italiana, che, sfruttando il fenomeno della condensazione, ha lo scopo di dissetare il mondo, primi fra tutti i villaggi in Etiopia. Da qui risulta immediato il riferimento al Mundo, ossia alla pubblicazione di opere rappresentative di scambi culturali.

 

  • Il Melo è un albero che ha origini molto antiche, con una provenienza tipica di tutte quelle regioni dell'area transcaucasica, ed è diffuso sull'intero pianeta. Nelle tradizioni di discendenza , è l’albero della conoscenza, e trova nella Narrativa la sua rappresentazione nell’ambito del discorso umano: quest’ultima è, infatti, una forma di comunicazione di proprie conoscenze, sotto forma di racconto reale o di invenzione.

 

  • Come le Memoriae, la Quercia è secolare. È un albero che cresce in Asia e in Sudamerica e può vivere fino a cinquecento anni. Preferisce terreni profondi e ben drenati e resiste a varie condizioni climatiche.

 

  • Il Melograno è una pianta rustica e piuttosto longeva, tipica soprattutto delle regioni del sud-ovest asiatico. Il simbolo del melograno si collega a quello più generale dei frutti con molti semi, ed è trasversale a diverse culture: evoca la fecondità, la discendenza e l’energia vitale . La sua origine la si fa derivare dal sangue di Bacco che, ucciso dai Titani, fu riportato in vita da Cibele, ragion per cui il melograno è anche simbolo di resurrezione. Riprendendo una poesia di D’Annunzio, si può intendere la Ricerca come “un sorriso così fresco e vermiglio che fa pensare al dischiudersi d’un frutto di melograno”.

©2019 by edizioni bette. Proudly created with Wix.com